Interno del palazzo topkapi

Cosa c'è all'interno del Palazzo Topkapi? | Cortili, giardini, harem e altro ancora

Paradiso per gli appassionati di storia e dimora delle collezioni imperiali dell'Impero Ottomano, il Palazzo Topkapi è un museo e una biblioteca di Istanbul. Ospita la più grande collezione di oggetti e manoscritti dell'Impero Ottomano. Questa splendida struttura è caratterizzata da quattro cortili che raccontano la storia dell'Impero e sono essi stessi delle meraviglie architettoniche. Continua a leggere la pagina per scoprire la straordinaria importanza di questo palazzo storico.

Cosa si trova all'interno del Palazzo Topkapi?

interni palazzo topkapi

Il Palazzo Topkapi è una struttura imponente che si estende per 700.000 metri quadrati. Al suo interno si trovano diversi cortili e più di 400 stanze di alloggi residenziali e amministrativi. Il palazzo è un meraviglioso esempio dello stile di vita sfarzoso dei reali ottomani: ogni stanza è decorata con bellissime piastrelle, disegni e iscrizioni ornamentali. Il palazzo possiede anche due tesori che includono una straordinaria esposizione di gioielli, armature e altri ornamenti ottomani.

Sebbene la maggior parte delle stanze sia vietata ai visitatori, quelle più importanti sono aperte al pubblico.

Cosa sono i cortili del Palazzo Topkapi?

interni palazzo topkapi
Prenota i tuoi biglietti per il Palazzo Topkapi

Biglietti Salta la Coda per il palazzo di Topkapi con audio-guida

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Altri dettagli +

Biglietti Salta la Coda per il palazzo di Topkapi con tour delle attrazioni principali

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
30 min
Audio-guida
Tour guidato
Altri dettagli +

Ingresso Salta la Coda e visita guidata del Palazzo di Topkapi

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h 15 min
Tour guidato
Altri dettagli +

Biglietti VIP per il Palazzo di Topkapi con audio guida (include il biglietto per l'harem e il tour introduttivo)

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h 30 min
Audio-guida
Tour guidato
Altri dettagli +

Istanbul Museum Pass: Visita guidata + Accesso Salta la Coda

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Tour guidato
Altri dettagli +

Istanbul Welcome Card

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
168 h
Audio-guida
Tour guidato
Altri dettagli +

Istanbul Tourist Pass: tutti i migliori servizi e le attrazioni più importanti

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Tour guidato
Trasferimenti inclusi
Pasti inclusi
Altri dettagli +

Tour di un giorno a Istanbul: Hagia Sophia, Palazzo di Topkapi, Gran Bazar, Crociera e altro ancora

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
10 h
Tour guidato
Pasti inclusi
Altri dettagli +

Porta imperiale del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

La grandiosa Porta Imperiale del palazzo segna l'ingresso al Primo Cortile. Porta direttamente a Santa Sofia e poi gira a nord-ovest verso la Piazza del Palazzo fino alla Fontana di Ahmed III. Attraverso la Porta Imperiale, a sud del palazzo, i sultani facevano il loro ingresso nel palazzo. Risalente al 1478, questa massiccia porta è ora rivestita di marmo del XIX secolo. Nell'arco centrale della struttura si trova un passaggio a cupola alta decorato con calligrafia ottomana dorata che include versetti del Corano e Tughras dei Sultani.

Il primo cortile del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

Il Primo Cortile, noto anche come Corte dei Giannizzeri e Corte delle Parate, è il più grande ed esteso dei cortili del palazzo ed è circondato da alte mura che fungono da recinto esterno o parco. I giannizzeri e i funzionari di corte ben curati si allineavano lungo il percorso.

Proseguendo la visita, si passa attraverso la Porta Imperiale o Porta del Saluto per ammirare il bellissimo primo cortile. Due grandi torri ottagonali appuntite ornano questa porta merlata. Non si sa quando siano state costruite, ma la loro architettura ha influenze bizantine. Poiché solo il sultano poteva accedere al cancello a cavallo, il passaggio era strettamente controllato.

Qui si trova anche la Fontana del Boia. Dopo la decapitazione, il boia doveva lavarsi le mani e la spada presso la Fontana del Boia.

Secondo cortile del Palazzo Topkapi

Attraversando la porta centrale troverai Piazza Divan, nota anche come Secondo Cortile. Raggiunse la sua forma definitiva intorno al 1525-1529 durante il regno di Suleyman I. È circondata dal precedente ospedale del palazzo, dalla panetteria, dagli alloggi dei giannizzeri, dalle scuderie, dall'Harem imperiale, dal Divan a nord e dalle cucine a sud. L'ingresso al Terzo Cortile è segnato dalla Porta della Felicità alla fine del cortile.

Qui, di fronte alle cucine imperiali, sono esposti vari manufatti di epoca romana e bizantina. C'è anche una cisterna che risale al periodo bizantino.

Durante l'epoca ottomana, pavoni e gazzelle si aggiravano in questo cortile e il Sultano lo usava per tenere udienze e riunioni mentre sedeva in cima al trono Bayram placcato d'oro.

All'interno del secondo cortile del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

Cucine del Palazzo

Costruite per la prima volta nel XV secolo, le cucine furono ampliate successivamente durante il regno di Suleyman il Magnifico. Mimar Sinan, l'architetto di corte, ricostruì anche le cucine dopo l'incendio del 1574.

Le cucine si trovano in una strada che corre tra il Secondo Cortile e il Mar di Marmara. Per arrivarci dovrai attraversare tre porte. Le cucine sono suddivise in 10 diversi edifici a cupola ed erano le più grandi cucine dell'Impero Ottomano. Queste cucine servivano quasi 4000 persone e vi lavoravano più di 800 persone.

interni palazzo topkapi

Collezione di porcellane

Oltre a esporre gli utensili da cucina, gli edifici comprendono anche una collezione di doni in argento e una grande collezione di porcellane. Gli Ottomani facevano visite tributarie in Cina e ricevevano in premio bellissime porcellane.

Si tratta di una delle migliori collezioni di porcellana al mondo, con 10700 pezzi di porcellana cinese. In molti casi, le porcellane entravano a far parte della collezione del palazzo come parte delle proprietà di persone decedute e talvolta venivano regalate ai membri della famiglia reale o ad altri alti funzionari.

interni palazzo topkapi

Consiglio Imperiale

In questo edificio si riuniva il Consiglio Imperiale, composto dal Gran Visir e da altri ministri del Consiglio. L'edificio del Consiglio si trova nell'angolo nord-ovest del cortile, accanto alla Porta della Felicità.

L'attuale edificio del Consiglio Imperiale fu costruito durante il regno di Suleyman il Magnifico, mentre il primo edificio fu costruito da Mehmed II. L'edificio ha diverse entrate. Un soffitto in legno verde e bianco, decorato in oro, è apposto sui pilastri in marmo e porfido del portico. Le entrate esterne sono in stile rococò e le grate dorate permettono alla luce naturale di entrare.

interni palazzo topkapi

Tesoro imperiale esterno

L'edificio in cui sono esposte le armi e le armature era in origine una tesoreria del palazzo. Poiché il Terzo Cortile aveva una tesoreria interna, quella che si trova qui fuori era nota anche come Tesoreria Esterna. La tesoreria finanziava l'amministrazione dello Stato.

Di fronte a questo edificio, si trovano i resti di un edificio religioso bizantino risalente al V secolo, scoperti nel 1937. Gli storici non riuscirono a identificare queste rovine con nessuna delle chiese costruite nel sito del palazzo, per cui fu chiamata Basilica del Palazzo.

interni palazzo topkapi

Collezione di armi

Il Palazzo Topkapi possiede una delle più grandi collezioni di armi islamiche del mondo. La collezione copre un arco di 1300 anni ed è possibile ammirare armi che risalgono al VII secolo. La maggior parte della collezione comprende armi ottomane, ma anche spade e armature delle dinastie omayyade e abbaside.

Il resto della collezione è costituito da armi europee e asiatiche in minor quantità. Al momento sono esposte circa 400 armi, la maggior parte delle quali riporta bellissime iscrizioni.

interni palazzo topkapi

Porta della Felicità

La Porta della Felicità conduce alla Corte Interna. Magri pilastri di marmo sostengono la sua cupola che simboleggia la presenza del Sultano nel palazzo. Nessuno poteva entrare da questa porta senza il suo permesso. Anche il Gran Visir poteva entrare solo in determinati giorni e condizioni.

La porta fu probabilmente costruita durante il regno di Mehmed II e fu ridecorata in stile rococò durante il regno di Mahmud II. Il cancello è splendidamente decorato con versi coranici, foglie d'oro, elementi di design barocco e dipinti di paesaggi in miniatura. 

Terzo cortile del Palazzo Topkapi

Il Terzo Cortile, chiamato anche Palazzo Interno, è il cuore del palazzo e si trova oltre la Porta della Felicità. È un magnifico giardino circondato da edifici come la Camera Privata, la Tesoriera, l'Harem e la Biblioteca di Ahmed III.

Il cortile è inoltre circondato dagli alloggi degli Agas, i paggi che servivano il Sultano. A loro veniva insegnata la musica, la pittura e la calligrafia e coloro che eccellevano potevano diventare funzionari di alto rango.

Mehmed II progettò la disposizione del Terzo Cortile, ma gli imperatori che vennero dopo di lui si spostarono all'interno del Quarto Cortile e dell'Harem, perché più appartati.

Interno del Terzo Cortile del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

Camera delle udienze

Proprio dietro la Porta della Felicità si trova la Camera delle Udienze, chiamata anche Camera delle Petizioni. Questo edificio del XV secolo è decorato con splendide piastrelle blu, turchesi e bianche ed è sempre stato decorato con tappeti e cuscini preziosi.

La sala del trono principale si trova all'interno della sala delle udienze, dove l'imperatore sedeva in cima a un trono leggermente rialzato e completamente ricoperto da un drappo d'oro. Qui c'è un trono baldacchino con una copertura decorata con diversi pezzi di broccato con perle e placche di smeraldi e rubini.

Dietro questa camera si trova il dormitorio delle forze di spedizione, dove si trova la collezione di guardaroba imperiale con più di 2500 abiti, compresi i caftani dei sultani.

interni palazzo topkapi

Il Tesoro Imperiale

Il Padiglione del Conquistatore, o Chiosco del Conquistatore, è uno degli edifici più antichi del palazzo. Il palazzo fu costruito per la prima volta nel 1460. La Tesoreria Imperiale di Istanbul ospitava una vasta collezione di opere d'arte, gioielli, cimeli e denaro appartenuti alla dinastia ottomana. Il Tesoriere Capo era responsabile della manutenzione della Tesoreria Imperiale.

Nella sala del Tesoro è esposta una delle armature del Sultano Mustafa III, che consiste in una giubba di ferro placcata in oro e impreziosita da gioielli. Nella seconda sala si trova il Pugnal Topkapı. Il diamante del fabbricante di cucchiai, nella terza sala, è il gioiello che spicca di più. Il trono del Sultano Mahmud I occupa il centro della quarta stanza.

interni palazzo topkapi

Galleria delle miniature e dei ritratti

Sul lato nord del Tesoro Imperiale si trova il dormitorio dei paggi, che oggi è la Galleria delle Miniature e dei Ritratti. Il piano inferiore ospita una collezione di importanti calligrafie e miniature. È esposta una collezione di antichi e preziosissimi Corani dal XII al XVII secolo, dipinti e scritti a mano in cufico, oltre a una Bibbia araba risalente al IV secolo. Questa collezione contiene un'inestimabile mappa del mondo disegnata dall'ammiraglio turco Piri Reis.

Con ragionevole precisione, la mappa mostra parti delle coste occidentali dell'Europa e del Nord Africa, oltre alle coste del Brasile.

interni palazzo topkapi

Biblioteca di Enderûn

Direttamente dietro la Camera delle Udienze, al centro della Terza Corte, si trova la Biblioteca neoclassica di Enderûn, nota anche come "Biblioteca del Sultano Ahmed III".

Esempio di architettura ottomana del XVIII secolo, la biblioteca è rivestita in marmo. Sotto l'arco centrale del portico si trova un'elaborata fontana con nicchie su ogni lato. Un basso scantinato protegge i preziosi libri della biblioteca dall'umidità.

Una parete di armadi ospita i libri. La nicchia di fronte all'ingresso era l'angolo di lettura privato del Sultano. Nella biblioteca erano esposti testi in turco, arabo e persiano riguardanti la teologia, la legge islamica e altri aspetti dell'erudizione.

interni palazzo topkapi

Moschea degli Ağas

Tra le moschee del palazzo, la Moschea degli Ağas è la più grande. È una delle strutture più antiche della città e risale al regno di Mehmed II nel XV secolo.

Qui è stata trasferita una collezione di circa 13.500 libri e manoscritti raccolti dagli Ottomani, compresi quelli della Biblioteca di Enderûn, e l'area è stata convertita nella Biblioteca del Palazzo nel 1928. Sul lato nord-est della moschea si trova la collezione di ritratti imperiali.

interni palazzo topkapi

Dormitorio dei Paggi Reali

All'interno del Dormitorio dei Paggi Reali, che faceva parte delle stanze del Sultano, si trova la Collezione di Ritratti Imperiali. Tra i ritratti dipinti ci sono alcune rare fotografie degli ultimi Sultani ottomani, esposte in teche di vetro. Un grande albero dipinto dei sovrani ottomani è una delle caratteristiche più intriganti del palazzo. Su uno dei pilastri della camera a cupola si trova l'incisione di una croce di epoca bizantina.

interni palazzo topkapi

Camera Privata

Il Padiglione del Sacro Manto si trova all'interno della Camera delle Sacre Reliquie nella Camera Privata. Sinan costruì la camera sotto il regno del sultano Murad III. Serviva come ufficio del palazzo del Sultano.

Qui si possono ammirare quelle che sono considerate alcune delle "reliquie più sacre del mondo musulmano": il mantello di Maometto, un arco, due spade, le sue sciabole da battaglia, un dente, i peli della sua barba e altre Sacre Reliquie.

Harem del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

Quarto cortile del Palazzo Topkapi

Come santuario più interno del sultano e della sua famiglia, il Quarto Cortile, o Divano Imperiale, era composto da padiglioni, chioschi, giardini e terrazze. Originariamente faceva parte del Terzo Cortile, ma recentemente è stato identificato come una struttura separata per distinguerlo meglio. Il quarto cortile è anche la sede del Trono di Pietra.

Interno del Quarto Cortile del Palazzo Topkapi

interni palazzo topkapi

Sala della circoncisione

Un chiosco estivo dedicato alla circoncisione dei giovani principi, una tradizione religiosa dell'Islam per la pulizia e la purezza, fu aggiunto dal Sultano Ibrahim I nel 1640. Sia l'interno che l'esterno del palazzo sono decorati con una miscela di piastrelle raramente riciclate, come le piastrelle blu con motivi floreali all'esterno. Nonostante sia relativamente spazioso per un palazzo, la sala è proporzionata in modo simmetrico e presenta finestre con piccole fontane.

interni palazzo topkapi

Chiosco di Yerevan

Per 40 giorni, il Chiosco di Yerevan fu utilizzato come ritiro religioso. Il padiglione ha una cupola centrale e tre absidi per divani e tessuti. Ha anche un camino e una porta sulla quarta parete. Quelle che si affacciano sul colonnato hanno pareti in marmo, mentre le altre sono caratterizzate da piastrelle İznik bianche e blu, secondo il modello di quelle di un secolo prima.

interni palazzo topkapi

Chiosco di Baghdad

Il Chiosco di Baghdad si trova a destra della fontana sulla terrazza. Fu costruito dopo il 1638 per commemorare la campagna di Baghdad di Murad IV. L'aspetto è simile a quello del Chiosco di Yerevan. Tra i divani ci sono tre porte che conducono al portico. La facciata in marmo, le strisce di porfido e le antichità verdeggianti ricoprono l'edificio. Pannelli di marmo adornano il portico nello stile dei Mamelucchi del Cairene. L'interno rappresenta la stanza ottomana ideale.

interni palazzo topkapi

Chiosco di Iftar

Dal padiglione dorato di İftar, noto anche come Chiosco di İftar, si può ammirare una vista sul Corno d'Oro. Oggi è una calamita per i turisti per le sue opportunità fotografiche. La volta a culla sul tetto è una novità assoluta nell'architettura ottomana, con richiami alla Cina e all'India. Durante il mese di Ramadan, si dice che il Sultano rompesse il digiuno sotto questo pergolato dopo il tramonto.

interni palazzo topkapi

Chiosco della terrazza

Nella seconda metà del XVI secolo, il Chiosco della Terrazza, noto anche come Chiosco di Kara Mustafa Pasha, fu costruito come belvedere. Mahmud I lo ricostruì in stile rococò nel 1752.

Il chiosco è composto da una sala principale nota come Divanhane, una sala di preghiera e una sala per le bevande dolci alla frutta. Il Sultano amava intrattenersi qui assistendo a eventi sportivi o a spettacoli nel giardino. Se prima l'edificio era utilizzato come bagno, nell'era dei tulipani fu utilizzato come alloggio per gli ospiti. Si trova accanto ai Giardini dei Tulipani.

interni palazzo topkapi

Torre del Preside

L'edificio più antico del Quarto Cortile, la Torre del Tutore, nota anche come Camera del Primario e farmacia di corte, risale al XV secolo.

Sia il primario che il Preside vivevano in questa residenza comune. Qui il Primario preparava le medicine per il Sultano e la famiglia imperiale. I pazienti ricevevano i farmaci del palazzo preparati, mescolati e sigillati in bottiglie, barattoli, scatole o ciotole, sotto la sua supervisione e quella del Preside.

interni palazzo topkapi

Grande Chiosco

Costruito nel 1840, il Grande Chiosco, noto anche come Chiosco Mecidiye, Grande Padiglione o Chiosco di Abdül Mecid I, è stata l'ultima aggiunta significativa del palazzo, insieme all'adiacente Camera del Guardaroba. Grazie alla loro straordinaria posizione, che offre una vista panoramica sul Mar di Marmara e sul Bosforo, entrambi furono costruiti per ordine del sultano Abdül Mecid I come luoghi di ricevimento e di riposo imperiali. Dai loro palazzi sul mare, i Sultani alloggiavano qui ogni volta che visitavano il Topkapi. Talvolta venivano ospitati in questi palazzi anche ospiti stranieri.

interni palazzo topkapi

Moschea della terrazza

Mahmud II costruì la Moschea della Terrazza, chiamata anche Moschea del Divano, in stile Impero nel XIX secolo. Al suo posto si trovava il Chiosco del Portaspada. Secondo l'iscrizione sul cancello, la moschea è stata restaurata nel 1858 dal sultano Abdülmecid I.

Giardini esterni del Palazzo Topkapi

I Giardini Esterni del Palazzo circondano tutti i cortili del Palazzo Topkapi. Una parte di questi giardini è nota anche come il Quinto Cortile perché si affaccia sul mare.

Mehmed II ordinò anche la costruzione di tre padiglioni, o chioschi, di cui oggi sopravvive solo il Chiosco delle Piastrelle. Il Padiglione delle Piastrelle è un edificio del 1473 che ospita la collezione di ceramiche islamiche del Museo Archeologico di Istanbul.

Per il piacere del sultano, vennero costruiti dei padiglioni lungo la riva. Tra questi chioschi c'erano il Chiosco della riva, il Chiosco delle perle, il Chiosco del marmo e il Chiosco dei cestai. Quando alla fine del XIX secolo vennero costruite le linee ferroviarie che portavano alla stazione di Sirkeci, i padiglioni e alcuni dei muri e dei cancelli della spiaggia vennero distrutti. Fortunatamente, il Chiosco dei Cestinai è rimasto in piedi.

Domande frequenti sull'interno del Palazzo Topkapi

D. Cosa si trova all'interno del Palazzo Topkapi?

R. Il Palazzo Topkapi comprende quattro cortili separati, un harem imperiale e molti manufatti, ornamenti, libri e altri oggetti preziosi della storia ottomana. La sua struttura presenta anche molti esempi di architettura ottomana e bizantina.

D. È possibile visitare l'interno del Palazzo Topkapi?

R. Sì, puoi sicuramente fare un tour all'interno del Palazzo Topkapi. Basta prenotare i biglietti per il Palazzo Topkapi online, esibire il voucher mobile all'ingresso e ottenere l'accesso!

D. Quanto è grande il Palazzo Topkapi?

R. Il Palazzo Topkapi si estende su una superficie di oltre 700.000 metri quadrati.

D. Quali sono le attrazioni da non perdere all'interno del Palazzo Topkapi?

R. Ti consigliamo di visitare il museo del Palazzo Topkapi per vedere il diamante del fabbricante di cucchiai e il Pugnale Topkapi insieme ad altri oggetti di valore. Esplora anche l'Harem Imperiale e le altre stanze del palazzo per ammirarne la bellezza architettonica.

D. È possibile accedere al Palazzo Topkapi?

R. Sì, puoi entrare nel Palazzo Topkapi acquistando un biglietto d'ingresso. Per visitare l'Harem è necessario acquistare un biglietto a parte ed è possibile entrare solo se accompagnati da una guida turistica.

D. È necessario acquistare un biglietto d'ingresso per visitare il Palazzo Topkapi?

R. Sì, per entrare nel Palazzo Topkapi è necessario acquistare un biglietto. Puoi acquistare i biglietti per il Palazzo Topkapi online

D. Posso scattare foto all'interno del Palazzo Topkapi?

R. Sì, puoi scattare foto amatoriali all'interno del Palazzo Topkapi. Per le foto professionali è necessario richiedere un permesso.

D. È gratuito entrare nel Palazzo Topkapi?

R. No, per entrare nel Palazzo Topkapi è necessario acquistare un biglietto. I prezzi dei biglietti per il Palazzo Topkapi partono da 28,00€.

D. Il Palazzo Topkapi merita una visita?

R. Sì, il Palazzo Topkapi merita sicuramente una visita. È un tesoro che contiene alcuni degli oggetti più preziosi della storia ottomana. Inoltre, è ricco di storia e cultura di grande interesse per tutti gli appassionati di viaggi.

D. Quali sono gli orari di apertura del Palazzo Topkapi?

R. Il Palazzo Topkapi è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00, tranne il martedì. Scopri gli orari di apertura dettagliati del Palazzo.